Lavorazioni in trachite per scale, pavimenti, lastricati stradali, marciapiedi e bordature

TRACHITE

La trachite ha struttura porfirica, vitrofirica o olocristallina, spesso vacuolare o finemente porosa e perciò ruvida. È di colore chiaro nelle varietà cristalline, scuro nelle vetrose. È composta principalmente da sanidino, plagioclasio e biotite, ai quali si associano subordinatamente pirosseni, anfiboli, magnetite e apatite.
È associata ad ambiente non orogenico come isole vulcaniche medio-oceaniche e deriva da basalti alcalini per cristallizzazione frazionata.
Le trachiti sono diffuse in Italia si trovano nei Colli Euganei. 
Questa pietra è commercializzata come roccia lavorabile per prodotti dell'edilizia e dell'arredo urbano. Essa è presente in molti luoghi in Italia: da citare la Sardegna e, soprattutto, la zona dei Colli Euganei in provincia di Padova. Il termine trachite, nel settore della lavorazione, è tuttavia usato impropriamente per indicare genericamente pietre estratte da rocce effusive con struttura porfirica o microcristallina, come le ignimbriti e le andesiti.
La trachite fu usata in passato, e lo è tutt'oggi, prevalentemente per lastricati stradali, marciapiedi e bordature degli stessi. In tempi più recenti, grazie alle sue caratteristiche cromatiche ed alla possibilità di essere tagliata in lastre sottili e lucidata, si è resa adatta anche a scopi di rivestimento e di abbellimento di edifici, sia per esterni che per interni (scale e pavimenti).


Trachite Variegata Levigata

Trachite Variegata Levigata

Trachite Variegata Bocciardata

Trachite Variegata Bocciardata

Trachite Variegata Pettinata

Trachite Variegata Pettinata

Trachite Grigia Levigata

Trachite Grigia Levigata

Trachite Grigia Bocciardata

Trachite Grigia Bocciardata

Trachite Grigia Pettinata

Trachite Grigia Pettinata